Numerose le commemorazioni partigiane in cui nei giorni di fine marzo la Città metropolitana di Torino è stata presente con il  proprio gonfalone, decorato con la medaglia d’oro al valore civile per i meriti durante la guerra di liberazione.
Il 24 marzo ad Alpignano, in occasione della Commemorazione dei dieci martiri del Maiolo, il consigliere metropolitano Antonio Castello, su delega della sindaca Appendino, ha portato il saluto dell’ente. “Dopo 72 anni Alpignano ricorda l’uccisione di dieci giovanissimi caduti sotto il piombo nazifascista per l’onore e la libertà d’Italia; trucidati in zona Maiolo per rappresaglia  dopo l’attacco partigiano all’albergo dell’Albero Fiorito” ha detto il consigliere Castello “Dal sacrificio dei nostri eroi nacque un nuovo Paese le cui parole – uguaglianza, libertà e solidarietà- sono alla base della nostra democrazia!” Castello  ha ringraziato il sindaco e tutta l’amministrazione comunale di Alpignano, insieme a tutte le autorità civili, militari e religiose,  all’Anpi e a tutte le associazioni combattentistiche presenti, “per l’impegno con il quale ogni anno organizzano la commemorazione, che non è solo un momento di ricordo, ma di crescita civica offerta ai cittadini di oggi e di domani”.
a.vi.

Salva

Salva

Salva